Chi è un agente di cambio e di cosa si occupa ogni giorno?

Chi è un agente di cambio e di cosa si occupa ogni giorno?

Un agente di cambio è un intermediario finanziario che può aiutarti a ottenere un profitto dai tuoi investimenti in borsa, senza che tu abbia bisogno di particolari conoscenze economiche. Infatti, questa figura professionale si occupa della ricerca e dell’acquisto del prodotto finanziario che offre il miglior rapporto qualità prezzo per conto del cliente. Questa tipologia di prodotti è molto variabile e include azioni, obbligazioni e tutto ciò che è legato a questo mondo. Fulcro centrale della professione di un agente di cambio è quello di riuscire a trasformare l’investimento dei propri clienti in un valore maggiore così da produrre utili per sé stesso e per le persone che si affidano a lui. Infatti, la maggior parte degli agenti di cambio guadagna ottenendo una commissione percentuale sulle operazioni eseguite. È un lavoro che richiede un’approfondita conoscenza dei funzionamenti che regolano i mercati e spesso viene svolto tramite un contratto da dipendente con delle società specializzate. Si tratta di una professione piuttosto conosciuta nell’immaginario collettivo, anche a causa del termine inglese broker, molto più frequente e comune della versione italiana. L’uso del corrispettivo in lingua anglosassone è anche utile per sottolineare e marcare la differenza tra un agente di cambio e la figura professionale del dealer. Si tratta in entrambi i casi di intermediari finanziari, ma ci sono due differenze molto importanti che li distinguono. La prima è legata al rischio: un broker gestisce e investe il patrimonio di clienti terzi; quindi, non deve assumersi nessun rischio legato all’andamento degli investimenti, al contrario il dealer si assume maggiori responsabilità perché utilizza direttamente i suoi patrimoni o comunque somme prese in prestito dagli istituti di credito. Un’altra grande differenza risiede inoltre nel ruolo delle due figure. Il broker è un attore passivo del mercato finanziario in quanto non può eseguire operazioni proprie sul mercato, ma si limita a eseguire quelle per conto di clienti. Invece, il dealer è più uno speculatore attivo, anche perché il suo guadagno deriva quasi tutto dalla differenza di valore tra le fasi della compravendita. Tuttavia, a prescindere dalle distinzioni fatte finora, non è raro che un agente di cambio possa esercitare contemporaneamente entrambe le figure professionali, posizionandosi sia come un broker che come un dealer. In base ai prodotti finanziari di tuo interesse potrai trovare professionisti specializzati nel settore, così da godere della massima affidabilità garantita dagli stessi e aumentare le tue probabilità di un guadagno più elevato. Se vuoi maggiori informazioni rivolgiti alla tua banca o alle piattaforme on-line che offrono questa tipologia di servizio.